5 Reazioni alle modifiche sulla privacy di Facebook

01 Giugno 2010 22:56:46. Scritto da . 0 commenti
Condividi questo articolo con i tuoi amici. Clicca "Mi piace"

Lemodifiche annunciate dalCEO Zuckerberg sulla gestione della privacy in Facebook è stata vista dalla maggior parte degli utenti come una vera e propriaprofanazione della vita privata. Di riflesso il pubblico, vasto ed ampiamente eterogeneo, ha giustamente reagito in maniera diversa alla reale minaccia di perdere il controllo dei dati personali inseriti sul sito.
Abbiamo individuato tra tutti, 5 tipi principali di reazione largamente diffusi.
Ecco quali sono!

  1. Eliminazione dell'account.
    Non ti piace come è diventato oggi Facebook? Non accetti di scendere a compromessi nella gestione della tua vita privata? La reazione più immediata è di certo l'eliminazione totale e definitiva del profilo. Clicca qui per sapere come fare.
  2. Limitare la confidenzialità dei post.
    Senon vuoi che Facebook si appropri di informazioni troppo riservate, ma nello stesso tempo vuoi continuare ad usare il sito, potresti scegliere di limitare i post pubblici ad argomenti per così dire "neutri" proteggendo a priori tutto ciò che vuoi mantenere segreto.
  3. Un sito zeppo di spot e novità!!!!
    Se Facebook mira a raccogliere informazioni di natura molto personale non è certamente per il suo buon cuore, ma per più ragionevoli scopi di profitto. La conoscenza dei tuoi gusti permette al social network di proporti elementi (oggetti, eventi, luoghi, attrazioni e chi più ne ha più ne metta!) che siano di tuo gradimento o...che potrebbero diventarlo col tempo. I fenomeni di massa sono i primi a creare le tendenze e Facebook lo è di certo.
    Si rivela un ottimo strumento per la consultazione di tutte le novità e inserzioni publicitarie di ogni tipo, ma fai attenzione...col tempo potrebbe riuscire anche ad influenzare la tua scelta dei cereali del mattino!
  4. Non registrarsi mai al sito
    Se eritra i pochi ancorascettico e titubante sull'effettiva validità e sicurezza di un account su un sito di social networking, in seguito alle ultime news e correlate polemiche, avrai di certo consolidato la tua posizione a riguardo: per non rischiare,meglio non iniziare affatto quest'avventura!
  5. Doppio account
    Se invece vuoi continuare ad usare Facebook per come hai sempre fatto, tutelando tuttavia la tuaprivacy, una soluzione potrebbe esserci. L'escamotage più usato al momento è la creazione di un ulteriore account sotto falso nome - Mario Bianchi - o uno pseudonimo - Zingara Maliziosa -, su cui dirottare i veri amici e coloro con cui vale davvero la pena di tenere rapporti confidenziali.
    Avrai, inoltre, il doppio vantaggio di:
  • non essere riconosciuto, quindi disturbato, quindi spiato. Il tuo vero nome non comparirà nei post dellepagine fan o gruppi con cui interagisci - peraltro anche sui principalimotori di ricerca - e sulle bacheche dei tuoi amici: nessuno saprà mai che ieri sera hai sbarellato o che sei innamorata folle.
  • Deciderese e quando ampliare il tuo gruppo di contatti. Ma attenzione: se anche i tuoi amici seguiranno lo stesso sotterfugio, sarà un po' difficile riconoscersi tra tanti....mancherà l'effetto sorpresa!

E tu a che tipologia appartieni? Lascia un commento!

Ti è piaciuto questo articolo? Clicca su "Mi piace"
Inserisci un nuovo commento

Articoli correlati

Blog Chat e Community

© 2012 Grafica e layout sono di esclusiva proprietà di Emade realizzati in xHTML 1.0 Strict.
I contenuti sono distribuiti con licenza Creative Commons.