Come funziona Icloud?

18 Luglio 2012 15:07:55. Scritto da . 0 commenti
Condividi questo articolo con i tuoi amici. Clicca "Mi piace"

Apple dopo avere rivoluzionato il mondo dell'informatica da qualche anno è entrato anche nel mercato della telefonia mobile, arrivando in poco tempo ai vertici di esso con l'introduzione dell'innovativo iPhone. Ma al colosso informatico questo non è bastato e ha aggredito anche un nuovo mercato, quello dei Tablet, con l'introduzione dell'iPad. A questo punto è sorta una domanda, se si modifica un file sul proprio iPhone, esso dovrà essere modificato anche sul proprio iPad, sul Macbook e sull'iPod touch. Come fare per velocizzare questa operazione?

La risposta di Apple è prontamente arrivata, e si chiama iCloud.

iCloud è un servizio di archiviazione e sincronizzazione di dati in rete e su diversi dispositivi, che semplifica e velocizza le operazioni che devono essere eseguite su dispositivi di vario tipo.

Il servizio può essere utilizzato tramite computer Mac, dispositivi Apple mobile (iPhone, iPad e iPod touch) e tramite Internet dalla pagina www.icloud.com.

Tutti i dati dei dispositivi vengono memorizzati sull'account iCloud, al quale i vari dispositivi accedono per essere sincronizzati.

Utilizzare iCloud è molto semplice, su iPhone dopo avere effettuato l'accesso basta scegliere quali dati sincronizzare e queli no scegliendo 0 o 1 nell'apposito slider, e nel caso in cui non si possiedono altri dispositivi in grado di utilizzare il servizio avrete comunque una copia di backup dei dati, utilizzabili in futuro, su Mac dopo avere attivato il servizio da Preferenze di Sistema > iCloud e avere effettuato l'accesso potete scegliere cose sincronizzare e consa no.

Tramite iCloud potrete fare tantissime cose, come ad esempio acquistare una canzone su iTunes dal proprio Mac e averla automaticamente anche sull'iPad, oppure attivando lo Streaming foto scattare una foto dal proprio iPhone e visualizzarla immediatamente anche sul proprio Mac.

Ma la funzione più utile di iCloud è un'altra, ovvero accedendo al sito del servizio si può visualizzare su una mappa dove si trovano tutti i propri dispositivi, molto utile in caso di furto o smarrimento del dispositivo.

Attenzione, ricordate che iClound funziona solo su sistemi iOS 5 e su OS X 10.7 Lion e superiori, quindi prima di cominciare a utilizzare il servizio assicuratevi di poterlo fare per evitare brutte sorprese.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo? Clicca su "Mi piace"
Inserisci un nuovo commento

Blog Chat e Community

© 2012 Grafica e layout sono di esclusiva proprietÓ di Emade realizzati in xHTML 1.0 Strict.
I contenuti sono distribuiti con licenza Creative Commons.